LUCIA

LUCIA

Protagonista femminile del romanzo, è una  giovane di circa  vent’anni di una “bellezza modesta”  “ i  neri e giovanili capelli , spartiti sopra la fronte”, sposa promessa a Renzo Tramaglino.

Manzoni la descrive come una ragazza molto pia, timida all’eccesso e dal racconto ne  esce una figura  priva di quello  spirito di iniziativa,  che  di certo non manca a Renzo ed alla madre Agnese, dei quali spesso subisce le idee. Sia il nome, Lucia, che il cognome, Mondella,  alludono al candore del personaggio.  E’ il personaggio che più di ogni altro ha fiducia nella Provvidenza Divina, incapace  di serbar rancore, anche nei confronti di don Rodrigo, di cui subisce le molestie, che tenta di rapirla ed impedisce il suo matrimonio.

 


“Lorenzo o, come dicevano tutti Renzo.. era un giovane pacifico.. schietto e nemico d’ogni insidia” “Lucia usciva in quel momento aggrottando i lunghi e neri sopraccigli.. la bocca s’apriva al sorriso. I neri e giovani capelli, spartiti sopra la fronte..”

 

PROPRIETARIO  Benna Dina – Marinello Fausto
INDIRIZZO: P.zza Sclopis
ILLUSTRAZIONE: Capitoli I e II

FRASI: “ Un giovine schietto e nemico d’ogni insidia “
           ”  I neri e giovanili capelli, spartiti  sopra la fronte”