- L’INNOMINATO -


‹ torna ai dipinti

“..le posso dire: andate, rallegratevi; posso veder quel viso cambiarsi, le posso anche dire: perdonatemi... Perdonatemi? io domandar perdono? a una donna? io...! Ah, eppure! se una parola, una parola tale mi potesse far bene, levarmi d’addosso un po’ di questa diavoleria, la direi; eh! sento che la direi. A che cosa son ridotto! Non son più uomo, non son più uomo!... Via! - disse, poi, rivoltandosi arrabbiatamente nel letto divenuto duro duro, sotto le coperte divenute pesanti pesanti: - via! sono sciocchezze che mi son passate per la testa altre volte. Passerà anche questa.”


PROPRIETARIO: Vai Marco
INDIRIZZO: Via Umberto
ILLUSTRAZIONE: Capitolo XXI
FRASE: “mutò mirabilmente vita, e per sempre”
- La Gallery -


© Copyright 2018, Gonin Giaveno è un marchio dell'Associazione PICS  -  Cod.Fiscale: 95629580010
Giaveno (Torino)  -  E-mail: info@goningiaveno.it  -  Admin

Termini & Condizioni della Privacy