- L’OSTE -


‹ torna ai dipinti

“In queste angustie, per uno di que’ falsi istinti che, in tante cose, rovinan gli uomini, ricorreva a quel benedetto  fiasco. Ma di che aiuto gli potesse essere il  fiasco, in una tale circostanza, chi ha  or di senno lo dica. Noi riferiremo soltanto alcune delle moltissime parole che mandò fuori, in quella sciagurata sera: le molte più che tralasciamo, disdirebbero troppo; perchè, non solo non hanno senso, ma non fanno vista d’averlo: condizione necessaria in un libro stampato. “Ah oste, oste!” ricominciò, accompagnandolo con l’occhio intorno alla tavola, o sotto la cappa del cammino; talvolta  fissandolo dove non era, e parlando sempre in mezzo al chiasso della brigata...”


PROPRIETARIO: Mellano Valentina
INDIRIZZO: P.zza Ruffnatti
ILLUSTRAZIONE: Capitolo XIV
FRASE: “vino e parole continuarono ad andare, l'uno in giù e l'altre in su..."
- La Gallery -


© Copyright 2018, Gonin Giaveno è un marchio dell'Associazione PICS  -  Cod.Fiscale: 95629580010
Giaveno (Torino)  -  E-mail: info@goningiaveno.it  -  Admin

Termini & Condizioni della Privacy